mercoledì 6 luglio 2016

Oscar Pistorius condannato a sei anni per lʼomicidio della fidanzata

Oscar Pistorius è stato condannato a sei anni di reclusione per la morte della sua fidanzata, Reeva Steenkamp, uccisa il 14 febbraio del 2013. Lo ha deciso l'Alta Corte di Pretoria, in Sudafrica. In primo grado all'atleta erano stati inflitti cinque anni di carcere per omicidio colposo. Nel dicembre del 2015, però, la Suprema corte d'Appello ribaltò il verdetto cambiando l'imputazione in omicidio volontario.

Il campione paralimpico rischiava 15 anni di carcere per l'omicidio volontario della fidanzata, Reeva Steenkamp. Subito dopo il verdetto di condanna a sei anni di reclusione l'abbraccio alla sorella Aimee. Poco lontano dai volti dei genitori di Reeva traspare tutta l'incredulità per una decisione inaspettata.