martedì 18 giugno 2013

SELVAGGIA LUCARELLI CONTRO CHIARA IEZZI: "SULL'AMBIGUITÀ CI HAI GIOCATO UNA VITA"

Non sembra essere affatto piaciuto lo sfogo di Chiara Iezzi a Selvaggia Lucarelli, che è intervenuta sull'argomento attraverso la sua pagina Facebook.
: " Leggo sulla sua pagina fb lo sdegno di Chiara Iezzi - si legge sul social network - che lamenta con foga di essere interpretata male. Lei, e soprattutto la sua musica: "Non mi frega cosa pensano se lo dico. Ognuno porti la responsabilità e la dignità di ciò che è senza attribuire falsamente agli altri cose non vere. Io sono etero e non mi va che si dicano bugie sul mio conto. Keep calm un cazzo. Devo vedere la mia musica associata a termini come “leccapassere” o altro. Io non lecco passere, chiaro? Mi fa orrore solo il pensiero. E ora basta cazzo". A parte la finesse, a parte che non era necessario fare precisazioni anatomiche ripetendo un termine volgarotto e piuttosto dispregiativo, spero che questa animosità venga da una precisa strategia commerciale. Dico "spero" perchè se è seria, forse tocca ricordarle che c'ha giocato una vita su quell'ambiguità lì, e mo' spalanca gli occhioni se qualcuno ha frainteso. Che poi diciamolo: una noia 'ste lingue in bocca tra donne o le fotine soft lesbo per creare un po' di battage. L'hanno fatto Madonna e Naomi secoli fa, dopo di loro, chiunque ci provi pare la pubblicità dell'144 su Tele Tevere. O la fotina della amichette bimbeminkia su facebook. Chiara, occupati della "tua musica" e spera che non venga fraintesa quella, che scambiarla per la sigla d'inizio delle serate nel villaggio Valtur , quello sì, è un attimo.