lunedì 15 febbraio 2016

La Brexit fa paura anche al turismo low cost. La possibile uscita della Gran Bretagna dalla Ue preoccupa le compagnie aeree dei viaggi economici, a partire da EasyJet. È stata la stessa Carolyn McCall, amministratore delegato della compagnia aerea, ad avvertire dal “Sunday Times” che in caso di Brexit le vacanze a buon mercato sarebbero ad alto rischio, i prezzi dei biglietti si potrebbero impennare e volare tornerebbe a essere un privilegio per le sole elite. Parole che arrivano mentre si apre la settimana decisiva dei negoziati fra Londra e Bruxelles. Ci si sta lavorando, è stata prodotta una bozza d’intesa, ma i prossimi giorni fino al vertice europeo del 18-19 saranno fondamentali. Il premier David Cameron è convinto di poter arginare gli euroscettici del suo partito e tenere la Gran Bretagna nella Ue. Sembra che però i britannici non la pensino così: un sondaggio pubblicato dall’“Independent on Sunday” rivela il 58% di loro ritiene che l’accordo con l’Ue non sarà vantaggioso per il Regno Unito.

La Brexit fa paura anche al turismo low cost.   La possibile uscita della Gran Bretagna dalla Ue preoccupa le compagnie aeree dei viaggi economici, a partire da EasyJet. È stata la stessa Carolyn McCall, amministratore delegato della compagnia aerea, ad avvertire dal “Sunday Times” che in caso di Brexit le vacanze a buon mercato sarebbero ad alto rischio, i prezzi dei biglietti si potrebbero impennare e volare tornerebbe a essere un privilegio per le sole elite.  

Parole che arrivano mentre si apre la settimana decisiva dei negoziati fra Londra e Bruxelles. Ci si sta lavorando, è stata prodotta una bozza d’intesa, ma i prossimi giorni fino al vertice europeo del 18-19 saranno fondamentali. Il premier David Cameron è convinto di poter arginare gli euroscettici del suo partito e tenere la Gran Bretagna nella Ue. Sembra che però i britannici non la pensino così: un sondaggio pubblicato dall’“Independent on Sunday” rivela il 58% di loro ritiene che l’accordo con l’Ue non sarà vantaggioso per il Regno Unito.