venerdì 8 maggio 2015

La madre-nonna partorirà il suo nipotino: vuole in grembo gli ovuli della figlia morta

Sua figlia è morta all'età di 23 anni per un cancro all'intestino e la madre vorrebbe esaudire il suo ultimo desiderio: farsi impiantare nel grembo gli ovuli congelati della ragazza e dare alla luce suo nipote.   Accade a Londra, in Inghilterra. Come riporta il Mirror, la madre 59enne - che per ragioni di privacy preferisce essere identificata come signora M. - ha iniziato una battaglia legale per poter usufruire degli ovuli congelati della ragazza, dando seguito alle sue volontà.  La giovane, scomparsa nel 2011, si era fatta prelevare degli ovuli sperando, una volta guarita dalla malattia, di poter avere dei figli. 




Ma purtroppo per la ragazza non c'è stato nulla da fare e prima di morire avrebbe espresso l'ultimo desiderio: far fecondare gli ovuli da un donatore e impiantarli nel grembo di sua madre.  La signora M. e suo marito vorrebbero trasferire gli ovuli in una clinica di New York, che eseguirebbe l'operazione per un costo di circa 82mila euro. Ma l'authority inglese che si occupa di fecondazione ed embriologia ha negato l'assenso, dal momento che mancherebbe una dichiarazione scritta della ragazza in cui specifica le sue ultime volontà.  I genitori della giovane si sono rivolti all'Alta Corte di Londra che si pronuncerà sulla questione.