mercoledì 27 maggio 2015

L'amore per i suoi cani potrebbe costare caro a Johnny Depp

A spaventare l'attore non è di certo la multa, fino a 340 mila dollari, ma i dieci anni di carcere che rischia. La star ha infatti portato in Australia, senza permesso, i due Yorkshire terrier Pistol e Boo sul suo jet privato. Dopo le polemiche, una commissione del senato si è riunita e presto potrebbe portare in tribunale il "Pirata dei Caraibi".



Depp, in Australia per le riprese della saga "Pirati dei Caraibi", secondo il governo di Canberra ha introdotto i due cani senza alcuna documentazione e violando le rigide procedure australiane in fatto di trasporto di animali. La vicenda è iniziata quando l'attore e la moglie Amber Heard hanno portato i cani da un tosatore il quale ha messo su Facebook una foto di Depp con in braccio uno dei cani e scrivendo in un messaggio: "E' un onore tagliare il pelo ai due Yorkshire Terrier di Johnny Depp e Amber Heard".

A quel punto le autorità si sono insospettite e hanno cominciato ad indagare. L'Australia ha infatti severe disposizioni di quarantena per prevenire nel suo territorio la diffusione di malattie come la rabbia. Portare gli animali comporta l'applicazione di un permesso e di un periodo di quarantena all'arrivo di almeno 10 giorni.