giovedì 4 dicembre 2014

Lady Gaga, confessione a cuore a aperto: "Sono stata violentata a 19 anni"

Tempo di confessioni per Lady Gaga che, ospite del programma radiofonico di Edward Stern, ha rivelato di essere stata violentata all'età di 19 anni. La cantante ha spiegato di essersi sottoposta ad anni di terapia psicanalitica per superare il trauma di quanto accaduto. ad una terapia intensa per superare il trauma. Nel suo ultimo album, "ArtPop", è contenuta una canzone ("Swine") che parla proprio di uno stupro.


Proprio da una domanda del conduttore su questa canzone è partito il racconto su questo episodio del passato. Stern ha chiesto a Gaga di spiegare il significato della canzone (il cui titolo significa "Porco"). Dopo che lo stesso conduttore ha suggerito che potesse alludere a uno stupro, ha chiesto a Lady Gaga se fosse stata violentata da un produttore discografico. A quel punto la cantante ha replicato: "Ho passato cose orribili di cui oggi posso ridere, ma solo perché sono stata sottoposta a terapia mentale e fisica per poter guarire durante gli anni. Ero in un guscio - ha aggiunto poi -. Non ero me stessa. Per essere onesti, avevo 19 anni. Frequentavo la scuola cattolica e poi è successo una cosa folle ed io ho pensato: 'Sono cosi' gli adulti?'. Ero molto ingenua".

Alla domanda se abbia mai affrontato lo stupratore, che all'epoca aveva 20 anni più di lei, Gaga ha risposto: "Penso che mi avrebbe terrorizzato. Una volta lo vidi in un negozio e rimasi paralizzata dalla paura. Perché è stato solo anni dopo che mi sono resa conto di quello che mi era capitato. Lui aveva 20 anni piu' di me, io ero solo una ragazzina". E ancora: "Non lo dissi a nessuno, neanche a me stessa per lungo tempo. E poi mi sono detta: Sai cosa? Tutto questo bere e queste sciocchezze, devi andare alla fonte, altrimenti non andrà via. Non andrà mai via'".


fonte