mercoledì 20 aprile 2016

Quaranta giorni con i migranti in fuga verso l'Europa: il servizio del NYT vale il Pulitzer

Un dramma da Premio Pulitzer. Foto bellissime e struggenti quelle realizzate dal team del New York Times (Mauricio Lima, Sergey Ponomarev, Tyler Hicks e Daniel Etter) che ha deciso di seguire una famiglia di profughi dalla Grecia alla Svezia.  

Un canmmino durato 40 giorni, la metà esatta degli 80 giorni raccontati da Jules Verne per il suo Giro del mondo. Stavolta il viaggio simboleggia il mondo del Terzo Millennio con il suo problema più grande, i migranti, il cui effetto si sentirà per decenni. A far trionfare il quotidiano newyorchese nel premio giornalistico più prestigioso (che ha insignito pure la Reuters) sono state soprattutto le immagini di Ponomarev e Lima su una famiglia siriana, i Majid, in fuga dalla guerra verso un futuro migliore.