lunedì 26 ottobre 2015

Beyoncé e Jay-Z, addio per un anno a causa di Rihanna: a rivelarlo è una biografia non autorizzata

Tra moglie e marito non mettere Rihanna. Che tra Beyoncé e Jay-Z, coppia d’oro della musica mondiale, in passato ci fosse stata tensione (per usare uneufemismo) a causa della sexy popstar delle Barbados era (più o meno) risaputo. Che i due si fossero addirittura separati per colpa sua, invece, era cosa sconosciuta ai più. Almeno fino a quando a rivelarlo e a certificarlo, in attesa di una smentita dei diretti interessati, non è arrivato John Randy Taraborelli, autore di “Becoming Beyoncé: The Untold Story”, una biografia non autorizzata sulla cantante di “Crazy in Love”.

Intervistato da “Entertainment Tonight”, in una succulenta anticipazione di ciò che si potrà leggere sul volume da martedì prossimo, giorno della sua pubblicazione, lo scrittore e giornalista ha raccontato tutta la sua verità, frutto di ricerche e di colloqui, senza lesinare dettagli: “Beyoncé non sapeva come affrontare questa situazione - il riferimento è alla presunta relazione tra il rapper e Rihanna - e perciò (lei e Jay-Z n.d.r.) decisero di lasciarsi per un po’. Trascorsero circa un anno divisi anche perché Beyoncé non sapeva cosa fare”.  Secondo Taraborelli, la rottura sarebbe avvenuta intorno al 2005, quando l’ex “Destiny’s Child” aveva ventiquattro anni e da ormai cinque era fidanzata col trentacinquenne Jay-Z, a sua volta legato artisticamente (e, per il gossip, anche sentimentalmente) alla diciassettenne Rihanna, per cui, tramite l’etichetta “Def Jam”, nel luglio di quello stesso 2005, curò l’uscita di “Pon de Replay”, suo singolo d’esordio.  In quel periodo, sempre stando alla teoria dello scrittore, pur lontani l'uno dal cuore dell'altra - e con le voci dell’”affaire Rihanna" spinte, sembra, a tutta forza dall’entourage della barbadoregna per ottenere pubblicità - Beyoncé e il futuro consorte avrebbero continuato a farsi vedere in giro fingendosi innamorati a ogni evento mondano.  Al di là delle supposizioni, tra i due artisti, successivamente, le cose andarono realmente a gonfie vele: nel 2008, infatti, arrivò il matrimonio e nel 2012 la nascita della figlia Blue Ivy. Nel maggio 2014, però, ecco tornare a galla i vecchi fantasmi, nelle sembianze di una violenta lite, scoppiata e ripresa dalle telecamere in un ascensore dello Standard Hotel di New York dopo il “Met Gala”, annuale festa di beneficenza della “Grande Mela”, tra lui e la di lei sorella Solange, altro (chiacchieratissimo) episodio in cui Rihanna ci coverebbe. Dopo aver parlato con alcune fonti vicine a Beyoncé e aver ascoltato un testimone oculare della zuffa, infatti, Taraborelli ha dedotto che a scaturire l’alterco sarebbe stata l’imposizione fatta dalla cantante al marito di non seguire l’interprete di “Umbrella” a un party. “Penso che le uniche persone che sanno di sicuro cosa successe - ha affermato lo scrittore - siano Beyoncé, Solange, Jay-Z e la guardia del corpo che erano con loro nell’ascensore”.  In ogni caso, alla fine di questo intrigo fatto di litigi, presunte divisioni e presunti tradimenti, c’è un happy end da festeggiare. “Si può affermare con certezza che Rihanna e Beyoncé ora sono amiche”, ha confidato Taraborelli. Insomma, come nelle fiabe, vissero tutti felici e contenti.