giovedì 29 ottobre 2015

Silvia Toffanin: "I miei sogni si chiamano Lorenzo e Sofia"

Nello studio di "Verissimo" Silvia Toffanin è spigliata e sicura di sé, ma quando si parla della sua famiglia è tutta un'altra storia. "Sono riservata, preferisco intervistare che farmi intervistare" ammette a "Chi". Mamma felice di Lorenzo Mattia (5 anni) e, dal 10 settembre, anche della piccola Sofia Valentina, svela che con l'arrivo della secondogenita la musica in casa è cambiata: "La buonanotte può durare un tempo infinito".

 Una bimba desiderata che è "arrivata per allargare il nostro concetto di famiglia, non volevamo che Lorenzo crescesse solo. Ora saranno in due e saranno sempre fianco a fianco". Sofia è stata accolta a braccia aperte dal fratellone, che si prende cura di lei in qualità di "assistente tato" e che "era così felice (quando ha saputo dell'arrivo della sorellina - ndr.) che ha voluto chiamare lui tutti i parenti per annunciare la bella notizia!". 
A poco più di un mese dal parto la conduttrice è tornata al lavoro anche se "nella prima puntata ero ancora nel mondo di pannolini e biberon". E anche adesso il suo primo pensiero è la famiglia: "Oggi tutto mi scivola addosso - spiega -. Loro sono la priorità su tutto, rappresentano i miei sogni realizzati". 
Quando è lontana da casa per lavorare, a vegliare sulla piccola lascia il suo valido aiutante Lorenzo, che chiama prima e dopo ogni puntata. Ma guai se scherza con qualche ospite in studio... "Quando torno a casa mi sgrida - rivela la Toffanin -. Mi dice 'Mamma non devi ridere e non devi divertirti con gli ospiti. Altrimenti stavi qui con me!' Come dargli torto...".