mercoledì 14 ottobre 2015

Inizia pettinando la figlia, papà single si scopre 'Hair Stylist" per bimbe

Il nuovo lavoro. Se fino a ora i papà di tutto il mondo per pettinare le loro figlie prendevano spunto da un video che mostrava come fare una coda di cavallo con un aspirapolvere, adesso c'è un modo più sicuro ed educativo: assistere alle lezioni di Philippe Morgese. 
 Tornato single quando sua figlia Emma aveva appena un anno, il 33enne di Daytona Beach Shores, in Florida, si è dovuto cimentare con mollette, forcine, trecce e code di cavallo. Un compito, quello di pettinare le proprie bambine, davanti al quale molti padri rimangono pietrificati, ma che Philippe ha invece considerato come una grande opportunità per condividere con la sua Emma anche quei momenti che di solito sono un'esclusiva delle mamme.  


Iniziando con semplici mollette per rendere i capelli di Emma almeno accettabili su base giornaliera, il 33enne ha presto imparato a fare acconciature sempre più elaborate, al punto da ricevere i complimenti dei genitori dei compagni di scuola della figlia. Ad essere ammirati e sopratutto interessati erano in particolare i padri che hanno iniziato a chiedergli consigli per pettinare le proprie 'principesse'. Da qui l'idea di un vero e proprio corso. «Ho pensato che sarebbe stato più semplice mostrarlo di persona», ha dichiarato Morgese a Buzzfeed spiegando che di essere riuscito persino a ottenere uno spazio gratuito presso una scuola locale per estetiste, la International Academy.  Alla prima lezione hanno partecipato sette padri accompagnati da altrettante figlie. «Abbiamo avuto una classe piena di papà che hanno imparato le basi per fare code di cavallo, crocchie e trecce», ha precisato Philippe che, dopo aver pubblicato le immagini dell'evento sulla piattaforma Reddit, ha ricevuto numerosi commenti e più di due milioni di visualizzazioni. «L'affluenza è stata grande! Sono così orgoglioso di questi papà che voglio intensificare e costruire un legame migliore con le loro figlie», ha detto il «papà-acconciatore» che, incoraggiato dai tanti apprezzamenti, ha deciso di continuare con le lezioni e creare una pagina Facebook dedicata all'iniziativa.